Nel caso in cui il cliente, in uscita alla porta manuale, non corrisponda il pedaggio dovuto (interamente o in parte), l’esattore rilascia un Rapporto di Mancato Pagamento Pedaggio che consente di pagare successivamente l’importo dovuto.
Nel caso in cui il cliente, in uscita ad una pista automatica, non corrisponda il pedaggio a causa della mancanza di carte (Viacard, Bancomat, Carte di Credito) o dell’errata lettura delle stesse, di denaro o credito insufficiente, etc, deve premere il pulsante di richiesta assistenza e attendere la risposta dell’operatore.

Qualora non sia possibile risolvere il problema viene fotografata la targa ed emesso uno scontrino contenente un
Rapporto di Mancato Pagamento Pedaggio.

Per entrambi i casi, il cliente dovrà regolarizzare il pagamento del pedaggio
entro e non oltre 15 giorni dalla data di emissione del Rapporto di Mancato Pagamento Pedaggio (senza che venga applicata alcuna maggiorazione); trascorsi 15 giorni l’importo è maggiorato degli oneri di accertamento (art. 1767/11 bis, N.C.S.)

Il pagamento può essere regolarizzato:

  • presso i caselli di SAT nelle porte con operatore, presso i Punto Blu di SAT e di Autostrade per l'Italia;
  • con bonifico bancario sul c/c intestato ad Autostrade per l'Italia s.p.A., presso Banca Intesa Sanpaolo, IBAN IT39 E030 6902 8871 0000 0002 973 indicando nella causale del versamento il numero di targa del veicolo e il numero del mancato pagamento. Il conto sopra indicato sostituisce il conto CARIFI, IBAN IT 79 M 061 6002 8001 00000000398 che resterà comunque attivo per tutto il 2019;
  • con carta di credito (clicca qui);
  • presso gli oltre 40,000 punti Sisalpay (Bar, Tabacchi, Edicole) diffusi su tutto il territorio nazionale, presentando lo scontrino ritirato al casello o la lettera di sollecito ricevuta per posta con il codice a barre Sisalpay, trascorse 24 ore dal transito. Il servizio prevede una commissione a favore di SisalPay di 2 €. È possibile pagare in contanti fino a 1000 € e fino a 1500 € per operazioni con carte di pagamento.

Perdurando il mancato pagamento di quanto dovuto verrà attivata la procedura di recupero forzoso del credito con il conseguente aggravio delle spese a carico del debitore (art. 373 Regolamento al Codice della Strada).

Cliente senza biglietto in ingresso:
Nel caso in cui il Cliente non sia in grado di riconsegnare il biglietto di ingresso, perché smarrito o non ritirato, il pedaggio da pagare è calcolato per legge (art. 176/16 CdS) dal casello di entrata più lontano.

SAT si riserva di accettare una autocertificazione indicante il casello di ingresso (il modulo è disponibile presso il Punto Blu) e di effettuare successivi controlli.

Se si èprividi biglietto di ingresso in autostrada, si può, altresì, autocertificare il casello di ingresso utilizzando il  Web Form  o compilando il modulo di autocertificazione

In alternativa, puoi autocertificare il casello di ingresso durante il pagamento online.


Il modulo di autocertificazione, debitamente compilato e sottoscritto potrà essere: 
 

  • consegnato direttamente al Punto Blu di Rosignano dove contestualmente si potrà pagare il pedaggio dal casello dichiarato.
  • inviato a EssediEsse Spa, società del Gruppo Autostrade delegata all'attività di recupero crediti da pedaggio, via posta ordinaria alla C.P. 2077 Firenze Succ.le 39 50123 Firenze, oppure via FAX al numero 055.4202505.

EssediEsse SpA provvederà ad inviare un bollettino di pagamento con importo del pedaggio ricalcolato dal casello di entrata dichiarato.
Questo bollettino potrà essere pagato non solo presso gli Uffici Postali ma anche presso i
Punto Blu di  Rosignano e di Autostrade per l'Italia.

In caso di omesso pagamento di quanto indicato, gli atti relativi potranno essere trasmessi alla Polizia stradale per la conseguente contestazione delle sanzioni amministrative di cui all’art. 176, commi 11 e 21, del Codice della Strada per l’accertata violazione dell’obbligo di pagamento del pedaggio autostradale (che prevede il pagamento di una somma da €87,00 ad € 345,00 e la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida dell’effettivo trasgressore).