SAT - Societa' Autostrada Tirrenica p.A.

 

AUTOSTRADA A12 LIVORNO–CIVITAVECCHIA

PROGETTO DEFINITIVO: Completamento A12 – Cecina-Civitavecchia 
Tratto: GROSSETO SUD - ANSEDONIA, Lotto 4 e Lotto 5B.

Infrastruttura strategica di preminente interesse nazionale le cui procedure di approvazione sono regolate dall’Art. 161 del D.Lgs. 163/2006.

Decreto Legislativo n. 50/2016, art. 216 comma 3 e 27.
Delibera ANAC n. 924 del 7 settembre 2016.

 

AVVISO DEL DEPOSITO DI DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA E DI MODIFICHE AL PROGETTO DEFINITIVO INTRODOTTE DURANTE LA CONFERENZA DI SERVIZI, IN ORDINE AL PROCEDIMENTO DI APPROVAZIONE DELL’INTERVENTO IN OGGETTO, CON VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE, FORMAZIONE DELL’INTESA STATO – REGIONE IN MERITO ALLA LOCALIZZAZIONE DELL’OPERA E DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITA’ AI SENSI DEGLI ARTT. 165 - 166 COMMA 2, 167 COMMA 5 e 183 D.LGS 12 APRILE 2006 N. 163

 

 

 

LOTTI 4 e 5B

 

NUOVE SOLUZIONI PROGETTUALI

Relazione

Allegati grafici

Espropri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AVVISO DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI APPROVAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO CON VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE, FORMAZIONE DELL’INTESA STATO – REGIONE IN MERITO ALLA LOCALIZZAZIONE DELL’OPERA E DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITA’

 

AUTOSTRADA A12 ROSIGNANO –CIVITAVECCHIA

PROGETTO DEFINITIVO: Completamento A12 – Rosignano - Civitavecchia
Lotto 2: San Pietro in Palazzi - Scarlino
Lotto 3: Scarlino - Grosseto Sud
Lotto 4 e 5 B: Grosseto Sud – Ansedonia
Lotti 5 A e 6B: Ansedonia - Tarquinia

Infrastruttura strategica di preminente interesse nazionale le cui procedure di approvazione sono regolate dall’ Art. 161 del D.Lgs. 163/2006.

AVVISO DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI APPROVAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO CON VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE, FORMAZIONE DELL’INTESA STATO – REGIONE IN MERITO ALLA LOCALIZZAZIONE DELL’OPERA E DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITA’ AI SENSI DEGLI ARTT. 165 - 166 COMMA 2, 167 COMMA 5 e 183 D.LGS 12 APRILE 2006 N. 163.


PREMESSO:


- che la Società Autostrada Tirrenica p.A. (d’ora in avanti “SAT”) è concessionaria per la progettazione, costruzione e gestione dell’Autostrada Livorno – Civitavecchia in virtù della Convenzione Unica sottoscritta in data 11.03.2009 tra ANAS S.p.A. e SAT p.A., divenuta efficace il 24.11.2010;
- che i lavori di ammodernamento ed adeguamento dell’esistente sede autostradale ed il completamento del tratto Cecina (Rosignano M.mo) - Civitavecchia, rientrano nell’ambito del programma delle infrastrutture strategiche di preminente interesse nazionale di cui al Decreto Legislativo 163/2006 ed alla Deliberazione del CIPE n. 121 del 21 dicembre 2001;
- che l’intervento di costruzione del tratto tra San Pietro in Palazzi –Tarquinia è localizzato nelle Regioni Toscana e Lazio, segnatamente nelle provincie di Viterbo Comuni di Tarquinia e Montalto di Castro, di Grosseto Comuni di Orbetello, Capalbio, Magliano in Toscana, Grosseto, Gavorrano, Roccastrada, Massa Marittima, Scarlino e Follonica, di Livorno Comuni di Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Campiglia Marittima e Piombino, di Pisa Comune di Riparbella;
- che il Progetto Preliminare dell’infrastruttura è stato approvato dal C.I.P.E. con Delibera del 18.12.2008, registrata alla Corte dei Conti il 22.04.2009 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 110 del 14.05.2009 ai sensi e per gli effetti dell’art. 165 del D.Lgs. 163/2006;
- che nella sopra citata delibera il CIPE disponeva la rinnovazione della procedura VIA relativa alla variante di tracciato insistente nel tratto individuato negli elaborati grafici allegati alla medesima delibera;
- che con l’approvazione del progetto definitivo si determina la valutazione dell’impatto ambientale e perfeziona, ad ogni fine urbanistico, l’intesa Stato – Regione in ordine alla localizzazione dell’opera ai sensi dell’art. 167 comma 5 D.Lgs. 163/2006, con assoggettamento al vincolo preordinato all’esproprio degli immobili su cui è localizzata l’opera stessa;

 

TUTTO CIÒ PREMESSO


SAT, con sede legale in Roma ( c.a.p. 00159), Via A. Bergamini, 50, in virtù della delega sopra citata, comunica l’avvio del procedimento finalizzato alla Valutazione dell’Impatto Ambientale, alla formazione dell’intesa Stato e Regione ai fini della localizzazione dell’opera, alla dichiarazione di Pubblica Utilità ed al rilascio sostitutivo di ogni altra autorizzazione, approvazione e parere comunque previsto, conseguente all’approvazione del Progetto Definitivo: Lotto 2 (San Pietro in Palazzi – Scarlino); Lotto 3 (Scarlino - Grosseto Sud); Lotto 4 e 5 B (Grosseto Sud – Ansedonia); Lotti 5 A e 6B (Ansedonia – Tarquinia).


A tal fine


AVVISA


- che il Progetto Definitivo dell’infrastruttura e studio d’impatto ambientale in questione è depositato per 90 (novanta) giorni dal 28 giugno 2011, presso la Regione Lazio, Assessorato ai Lavori Pubblici - Direzione Infrastrutture in Via Capitan Bavastro, 108 – 00154 Roma, Dipartimento del Territorio – Direzione Generale Ambiente – Area Valutazione Impatto Ambientale in Via del Tintoretto, 432 - 00142 Roma, che si avvalgono per la consultazione degli elaborati progettuali di Società Autostrada Tirrenica p.A., presso la cui sede potranno essere visionati dagli interessati, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle 09.30 alle 16.30, previo appuntamento telefonico al n. 06.43634103; presso la Regione Toscana – Ufficio Relazioni con il Pubblico in Via di Novoli, 26 - 50127 Firenze, dove potranno essere visionati dagli interessati; presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Salvaguardia Ambientale in Via Cristoforo Colombo, 44 - 00147 Roma e presso il Ministero per i Beni e le attività Culturali – Direzione Generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanea - Servizio II Tutela del Paesaggio in Via San Michele, 22 - 00153 Roma;
- che ai sensi degli artt.165, 167 comma 5, 183 comma 4 del D. Lgs. n. 163/2006, art. 10 D.Lgs. 152/06 e art. 24 D.Lgs. 4/2008, gli interessati, previa consultazione dello studio di impatto ambientale depositato, possono far pervenire, in forma scritta, le proprie osservazioni entro il termine perentorio di 60 giorni dal 28 giugno 2011 mediante raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Direttore Generale – Responsabile del Procedimento di SAT presso la propria sede legale in Via A. Bergamini, 50 - 00159 Roma, ovvero al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Salvaguardia Ambientale in Via Cristoforo Colombo, 44 - 00147 Roma, ovvero al Ministero per i Beni e le attività Culturali – Direzione Generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanea - Servizio II Tutela del Paesaggio in Via San Michele, 22 - 00153 Roma, ovvero alla Regione Lazio, Assessorato ai Lavori Pubblici - Direzione Infrastrutture in Via Capitan Bavastro, 108 – 00154 Roma, Dipartimento del Territorio – Direzione Generale Ambiente – Area Valutazione Impatto Ambientale in Via del Tintoretto, 432 - 00142 Roma, ovvero alla Regione Toscana - Settore Valutazione di Impatto Ambientale in Piazza dell’Unità Italiana, 1 - 50123 Firenze;
- che ai sensi dell’art. 166, comma 2, ai fini della localizzazione dell’opera e della dichiarazione di Pubblica Utilità, gli interessati possono presentare in forma scritta le proprie osservazioni sempre entro il termine perentorio di 60 giorni dalla data di pubblicazione per la consultazione del progetto, mediante raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Direttore Generale – Responsabile del Procedimento di SAT presso la sede legale sopra citata;
- che si procede alla pubblicazione del presente avviso sui quotidiani “Il Sole 24 Ore”, “Il Tempo”, “Il Tirreno”, nonché, al fine di darne massima diffusione, alla pubblicazione sui siti internet della Regione Lazio, Toscana e di SAT di seguito indicati: www.regione.lazio.it, www.regione.toscana.it, www.tirrenica.it;
- che gli elenchi delle ditte e i piani particellari di esproprio, suddivisi per Comune, sono riportati sul sito della SAT, www.tirrenica.it, consultabili a far data dal 25 giugno 2011;
- che i soggetti interessati dalla procedura espropriativa, risultanti proprietari secondo i registri catastali, indicati negli elenchi pubblicati sul sito internet di SAT sopra citato, qualora non fossero più proprietari, sono tenuti a comunicarlo sempre a SAT entro trenta giorni dal presente avviso, indicando altresì, ove ne siano a conoscenza, il nuovo proprietario o comunque fornendo copia degli atti in possesso utili a ricostruire le vicende degli immobili interessati.

Roma, 25 giugno 2011


L’ Amministratore Delegato
Dott. Ruggiero Borgia